Come controllare l’eiaculazione

Capita nei rapporti sessuali, che uomo e donna non raggiungano insieme l’orgasmo. Di solito l’uomo è quello più “veloce”, mente la donna potrebbe continuare per più tempo. Si rende quindi necessario, da parte degli uomini conoscere delle tecniche o usare degli integratori specifici per ritardare l’eiaculazione e far sì quindi che lui e lei raggiungano il climax contemporaneamente.

I sessuologi propongono varie tecniche ed esercizi a tale scopo. Esse sono basate sulla capacità di controllare il proprio corpo.

Vediamo uno dei metodi più famosi utilizzati da molti uomini.

Prima di tutto alcuni piccoli consigli generali.

Innanzitutto, evitate all’inizio di essere troppo eccitati. Questo sì, fa piacere anche al partner, ma può abbreviare i tempi del coito. Penetrate dolcemente e fate in modo che i movimenti in uscita siano più forti di quelli dell’entrata. Fate in modo da fare movimenti brevi, non troppo profondi giacché essi non stimolano molto il pene. In particolare, ogni tre penetrazioni brevi, ne farete una sola profonda. Man mano potete anche aumentare i movimenti brevi in modo che il rapporto duri di più. Concentratevi sul corpo della vostra donna, sulle vostre fantasie e non pensate a voi. In questo modo diminuirà l’ansia da prestazione. Inoltre, non dimenticate che in queste prime fasi è meglio non fare sesso orale, giacché stimola ancora di più l’orgasmo.

Vediamo quali sono le fasi da rispettare per avere un’eiaculazione più ritardata.

L’uomo si deve porre sopra la donna. È opportuno che lui respiri solo con il naso, profondamente e dolcemente. Mentre respirate, fate una sequenza di tre penetrazioni superficiali ed una profonda. Poi fermatevi e ricominciate.

Quando vi sentirete molto eccitati, cercate di ritirare il vostro pene di poco dall’ingresso della vagina, ma senza farlo uscire fuori. Questo per evitare appunto di eiaculare. Inoltre, contraete i muscoli pelvici, tipo come se non volesse far uscire qualcosa. Dopo potete ricominciare la penetrazione. Un’altra cosa che potrete fare se proprio non volete eiaculare, è quella di estrarre il pene dalla vagina e con due dita premerlo all’altezza del perineo. Queste tecniche funzionano solo se non siete già arrivati al punto di non ritorno.

Solo quando vi sentite molto eccitati, a tal punto che non potete più tornare indietro o fermarvi, potete eiaculare. A questo punto è meglio dare sfogo al vostro piacere piuttosto che trattenervi ancora, dato che succederà che comunque eiaculerete ma vi sentirete in colpa. Invece è meglio godere questa volta, con la consapevolezza che la prossima volta potrete fare meglio, e quindi trattenervi di più.

Spero che questi consigli possano essere utili a tutti gli uomini che desiderano provare piacere insieme al partner. Ricordate che l’orgasmo per gli uomini è una questione fisica che può essere controllata con opportuni accorgimenti.

Se seguirete questi consigli potrete vivere il sesso con la vostra partner in maniera più serena e soddisfacente per entrambi.